Premio Mobility Innovation 2018 all'Università di Parma

Premio Mobility Innovation 2018 all’Università di Parma

Durante gli eventi organizzati dal Comune di Parma per la 17esima Settimana Europea della Mobilità Sostenibile che si è svolta in tutta Europa dal 16 al 22 settembre 2018, l’Università di Parma ha ricevuto da Comune di Parma, S.M.T.P. e TEP S.p.A. il premio Mobility Innovation 2018 per l’impegno profuso nei progetti di Mobility Management. Il premio è stato consegnato da Valeria Sghedoni vicepresidente di TEP, e da Paolo Rezoagli, presidente di SMTP, al Mobility Manager di Ateneo, Chiara Iacci.

Oltre a una targa è stato regalato anche un abbonamento urbano impersonale annuale dal valore di 270 € intestato all’Università, che potrà essere usato dai dipendenti che per esigenze di servizio si devono muovere tra le diverse sedi dell’Ateneo.

L’annuale incontro dei Mobility Manager aziendali della città, che quest’anno è stato ospitato dall’azienda OCME, ha visto la partecipazione dell’Assessore alle Politiche di Sostenibilità Ambientale del Comune di Parma, Tiziana Benassi. Durante il convegno si sono susseguiti gli interventi relativi a diversi aspetti della mobilità e da un corso avanzato dedicato ai Mobility Manager degli enti e delle aziende parmigiane.

L’incontro è stata occasione per un confronto tra i diversi Mobility Manager aziendali (Acer Parma, AUSL Parma, Azienda Ospedaliera, Barilla S.p.A., Bormioli Luigi S.p.A., Cedacri Group S.p.A., Chiesi Farmaceutici S.p.A., EFSA, GSK Manufacturing S.p.A., Iren S.p.A., Medlavitalia S.r.l., Pro.ges. Soc. Coop., Sidel S.p.A., Tep S.p.A. e Università di Parma) coordinati dal Comune di Parma.

Il premio ricevuto rappresenta un positivo riscontro per l’impegno profuso dall’Ateneo nelle politiche di gestione della mobilità aziendale verso abitudini più sostenibili. La sostenibilità rappresenta il tema cardine dell’attività del Gruppo “Ateneo Sostenibile” (http://ateneosostenibile.unipr.it/) che coordina le attività svolte dall’Università per la tutela dell’ambiente, il benessere della comunità, l’equità sociale, la responsabilità sociale e lo sviluppo economico.

Gli ambiti di azione del Gruppo “Ateneo Sostenibile” sono molteplici, si va dall’individuazione di misure volte alla riduzione del consumo idrico alla valutazione di sistemi per incrementare l’efficienza energetica del patrimonio immobiliare dell’Ateneo, dalla gestione della domanda di mobilità alla valutazione delle strategie per una gestione dei rifiuti efficiente, dalla diffusione dei temi di sostenibilità nell’ambito accademico e didattico alla redazione del primo report di sostenibilità dell’Ateneo.